Menu
Appartements

MUSEO DEL TURISMO

Le origini del turismo in Alta Pusteria

Da 150 anni ormai, il vicino paese di Villabassa riveste un ruolo pionieristico nello sviluppo del turismo in Alto Adige, poiché dal 1871 era facilmente raggiungibile dagli abitanti delle grandi città grazie alla “ferrovia del Sud”.

Il museo, allestito a Casa Wassermann, consente di ripercorrere il cammino storico dagli esordi del turismo (ad esempio dall'arrivo di Isabella di Borbone-Parma e dei suoi domestici che hanno pernottato nel 1760 a Casa Wassermann) al giorno d'oggi. Grande riferimento viene fatto agli albori di questo settore (antiche osterie e bagni termali), alla costruzione della ferrovia della Val Pusteria e all'origine dell'alpinismo nella regione.
Oltre ai temi legati al turismo, il museo affronta anche tematiche legate alla storia locale, come la collezione di partecipazioni Casa Wassermann. Un ufficio informazioni all'interno dell'area museale offre a chiunque sia interessato la possibilità di compiere ricerche e raccogliere dati su oltre 18.000 personalità tirolesi.
Appartements

MUSEO DEL TURISMO

Le origini del turismo in Alta Pusteria

Da 150 anni ormai, il vicino paese di Villabassa riveste un ruolo pionieristico nello sviluppo del turismo in Alto Adige, poiché dal 1871 era facilmente raggiungibile dagli abitanti delle grandi città grazie alla “ferrovia del Sud”.

Il museo, allestito a Casa Wassermann, consente di ripercorrere il cammino storico dagli esordi del turismo (ad esempio dall'arrivo di Isabella di Borbone-Parma e dei suoi domestici che hanno pernottato nel 1760 a Casa Wassermann) al giorno d'oggi. Grande riferimento viene fatto agli albori di questo settore (antiche osterie e bagni termali), alla costruzione della ferrovia della Val Pusteria e all'origine dell'alpinismo nella regione.
Oltre ai temi legati al turismo, il museo affronta anche tematiche legate alla storia locale, come la collezione di partecipazioni Casa Wassermann. Un ufficio informazioni all'interno dell'area museale offre a chiunque sia interessato la possibilità di compiere ricerche e raccogliere dati su oltre 18.000 personalità tirolesi.